Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti promozioni in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all'uso di tutti i cookie.

box corsi

box progetti

La Regione Lazio, con i suoi 378 comuni, costituisce la quarta regione d'Italia per presenza di cittadini di paesi terzi regolarmente soggiornanti (fonte: IDOS 2012). La maggiore concentrazione di essi si colloca nell'ambito provinciale di Roma con quasi 298.000 presenze su 348.000. In riferimento alle finalità della presente iniziativa progettuale, va evidenziato come ad oggi non sia stata mai sperimentata né attuata un'azione di capacity building delle A.A.P.P. regionali e locali sui temi dell'immigrazione che prendesse in considerazione l'intero territorio regionale al fine di migliorare la qualità dei servizi e della programmazione locale ed assicurasse standard minimi uguali su tutto il territorio regionale.
Per quanto riguarda le amministrazioni regionali, allo stesso modo, è assente un programma formativo avente come finalità l'upgrade delle conoscenze e l'acquisizione di competenze in materia di immigrazione al fine di facilitare l'elaborazione di programmi e politiche appropriate.

Per quanto attiene alla formazione del personale di Roma Capitale – amministrazione composta da 23.000 dipendenti - sebbene sussistano delle esperienze pregresse di formazione sui temi dell'immigrazione, risulta ancora assente una programmazione strutturata e un approccio organico alla questione.
Oltre al Comune di Roma Capitale, partner di progetto, più di 35 EELL locali hanno aderito al progetto, esprimendo l'interesse a partecipare all'azione di capacity building dando la disponibilità a far partecipare il proprio personale e amministratori ai percorsi
formativi previsti.
A fronte dell'attuale contesto di riferimento, l'azione progettuale intende pertanto rispondere alla carenza di conoscenze, competenze e strumenti necessari alla migliore interazione con la cittadinanza straniera nonché a garantire la qualità di servizi, programmi e politiche per l'immigrazione. Mediante una serie di interventi formativi e di aggiornamento rivolti al personale e ai policy maker delle amministrazioni pubbliche del Lazio, si intende far fronte alla limitata conoscenza di tematiche e della normativa nel settore di riferimento nonché degli aspetti relazionali tra utenza straniera e servizi da parte del sistema pubblico al fine di migliorarne le
capacità gestionali e di programmazione.
Si evidenzia inoltre come, stante la peculiarità delle loro funzioni, target group specifici sono interessati dall'azione formativa come il corpo dei Vigili urbani e il personale della Protezione Civile regionale: le loro funzioni operative e/o la loro vicinanza ai cittadini stranieri nelle piccole ma spesso rilevanti problematicità della vita quotidiana piuttosto che in contesti emergenziali, richiedono una particolare preparazione del personale.
L'intervento prevede inoltre l'utilizzo della modalità e-learning al fine di assicurare il raggiungimento di territori lontani e perciò spesso impossibilitati a prendere parte ad iniziative del genere.