Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti promozioni in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all'uso di tutti i cookie.

box corsi

box progetti

PUBBLICAZIONE COMUNICAZIONI PER LA RICERCA DI DOCENTI E DI TUTOR
La Regione Lazio, con Determinazione Dirigenziale n. G06917 del 17/05/2017, ha affidato a LAZIOcrea S.p.A. la realizzazione delle attività formative rivolte al personale regionale.

Nelle more della conclusione della procedura di liquidazione dell’Agenzia per lo Sviluppo delle Amministrazioni Pubbliche (ASAP) e del conseguente trasferimento delle funzioni e del personale dalla stessa alla società LAZIOcrea S.p.A., come stabilito dalla Deliberazione della Giunta Regionale n. 128 del 28/03/2017, LAZIOcrea S.p.A. ha ricevuto l’incarico dalla Regione Lazio di gestire le funzioni e le attività esercitate dall’ASAP.

In attesa della conclusione del trasferimento delle funzioni e del personale dell’ASAP in LAZIOcrea S.p.A., quest’ultima ha acquisito il “Regolamento per la formazione e la gestione dell’elenco aperto cui attingere per la selezione di collaboratori, professionisti, docenti, tutor e persone giuridiche e loro associazioni anche costituite da professionisti approvato dall’Amministratore Unico dell’ASAP con determinazione n. 30 del 29.07.2016.

Accedendo al link riportato qui di seguito è possibile consultare le comunicazioni pubblicate da LAZIOcrea S.p.A. per la ricerca di professionalità per i seguenti incarichi:

Ricerca di professionalità per il conferimento dell’incarico di tutor per il supporto all’attività di formazione in e-learning;

Ricerca di professionalità per il conferimento dell’incarico di docente per il corso “La disciplina del pubblico impiego”;


Ricerca di professionalità per il conferimento dell’incarico di docente per il corso “La conferenza di servizi”.

Link
Consultazione comunicazioni
Regolamento ASAP
Modalità iscrizione 


AVVISO INFORMATIVO PER LA RICERCA DI PROFESSIONALITA’ PER IL PROGETTO “IPOCAD”
Avviso Segreteria Tecnica IPOCAD
Domanda avviso Segreteria Tecnica IPOCAD


INVITO PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITÀ DI ANIMAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE TERRITORIALE DA RIVOLGERE AI CITTADINI DI PAESI TERZI, VOLTE A PROMUOVERE LA CONOSCENZA E L’ACCESSO ALL’OFFERTA FORMATIVA E AI SERVIZI DEL TERRITORIO - PRILS LAZIO

Invito a presentare proposte progettuali, corredate da preventivo di spesa e tempi di esecuzione, per la realizzazione di attività di animazione e sensibilizzazione territoriale da rivolgere ai cittadini di paesi terzi, volte a promuovere la conoscenza e l’accesso all’offerta formativa e ai servizi del territorio, nell’ambito del Progetto PRILS LAZIO

Avviso animazione territoriale PRILS LAZIO
All.1 Proposta Tecnica
All.2 Proposta Economica
All.3 Dichiarazione sostitutiva servizio

Nuova data – Seduta Pubblica: Le operazioni di gara avranno inizio il giorno martedì 11 luglio 2017 alle ore 16.00 presso la sede operativa dell’ASAP sita in Roma a Via Capitan Bavastro 108 (ottavo piano) con l’apertura dei plichi pervenuti e delle Buste A, contenenti la “Documentazione amministrativa”.

Chiarimento: si precisa che sono ammesse offerte – da parte di uno stesso soggetto - riferite a diversi lotti, fermo restando le modalità di presentazione di ciascuna offerta riportate nel paragrafo x – TERMINI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE

Quesito del 19.06.2017
Nella sezione VIII - SOGGETTI AMMESSI A PARTECIPARE E REQUISITI DI PARTECIPAZIONE, non è chiaro se le Associazioni di Promozione Sociale possano partecipare.

Risposta ASAP del 20.06.2017
Le associazioni di promozione sociale possono partecipare purché siano iscritte al Registro regionale del Lazio delle Associazioni, degli enti e degli organismi che operano a favore dei cittadini stranieri immigrati, istituito ai sensi della L.R. 10/2008 e/o al Registro nazionale delle associazioni e degli enti con sede nel Lazio che svolgono attività a favore degli immigrati, istituito ai sensi del D. Lgs.286/98.

Quesito del 22.06.2017: la presente per sapere se gli incontri da realizzarsi presso le sedi dei CPIA devono essere almeno 1 per sede da lotto o se è sufficiente assicurare un incontro presso un singolo CPIA facente parte del lotto ed il resto degli incontri presso le sedi delle Comunità coinvolte.

Risposta ASAP del 23.06.2017: è necessario organizzare almeno un incontro presso ciascun CPIA; se in uno stesso lotto insistono due o più CPIA sarà necessario organizzare almeno un incontro presso ciascuno dei CPIA presenti.
Il resto delle attività e delle iniziative di sensibilizzazione devono essere svolte presso luoghi di vita e di aggregazione dei cittadini stranieri.


"PIANO INTEGRATO DEGLI INTERVENTI IN MATERIA DI INSERIMENTO LAVORATIVO E DI INTEGRAZIONE SOCIALE DEI MIGRANTI" - 20.04.2017

Avviso selezione Collaboratore per attività’ di comunicazione e di accreditamento dei corsi attività’ di comunicazione e di accreditamento dei corsi

Domanda selezione Collaboratore per attività’ di comunicazione e di accreditamento dei corsi


  AVVISO PER LA REALIZZAZIONE PROGETTO SCUOLA “NOI, CITTADINI ATTIVI”

31/05/2016 In riferimento all’Avviso per la realizzazione del Progetto Scuola “Noi, cittadini attivi” si comunica che si è conclusa la procedura valutativa delle proposte presentate e che è pubblicata la graduatoria definitiva.

Graduatoria definitiva: Determinazione n. 23 del 30.05.2016

19/04/2016 In riferimento all’Avviso per la realizzazione del Progetto Scuola “Noi, cittadini attivi” si comunica che la seduta pubblica per l’apertura dei plichi si svolgerà mercoledì 27 aprile 2016 alle ore 12.00 presso la sede operativa dell’A.S.A.P. sita in Via della Mercede n. 52, Roma.

Alla seduta pubblica possono partecipare i rappresentanti legali degli Enti che hanno presentato la proposta al suddetto Avviso o in alternativa un loro delegato munito di delega e di fotocopia del Documento di identità del rappresentante legale.

17/03/2016 E' stato pubblicato l’Avviso per la realizzazione di un’azione di sensibilizzazione degli studenti degli istituti scolastici secondari di secondo grado della Regione Lazio in tema di Servizio Civile Nazionale. Il presente Avviso è rivolto agli Enti di Servizio Civile iscritti all’Albo regionale del Servizio Civile della Regione Lazio.

Allegato 1 Scheda per la presentazione della proposta tecnica
Allegato 2 Dichiarazione di possesso dei requisti

Richieste di chiarimento

Richiesta pervenuta in data 9 aprile 2016:
Nel caso un ente partner aderisca a più interventi nell'ambito della stessa proposta ma il possesso della sede sia a titolo dell'ente proponente, oltre a barrare l'intero punto 2 dell'Allegato 2 (nella parte riferita al partner) può non compilare affatto la tabella sottostante ("titolo intervento, ambito territoriale ecc.) del medesimo allegato (riferita sempre al partner)?Deve compilare un unico Allegato 2 o un Allegato 2 per ciascun intervento al quale partecipa?

Risposta alla richiesta pervenuta in data 9 aprile 2016:
Come indicato al paragrafo VII– REQUISITI DI AMMISSIONE del presente Avviso l’Ente Partner deve dichiarare il possesso dei requisiti richiesti secondo le modalità previste all’Allegato 2. Relativamente alla parte della Dichiarazione possesso dei requisiti – Partner “Indicare ambito territoriale (Provincia) e localizzazione della/e sede/i operativa/e qualora requisito non in possesso dell’Ente proponente” il Partner, nel caso in cui la/e sede/i operativa/e dell'intervento/i è/sono messa/e a disposizione solo dell'Ente proponente, può non compilare la tabella di cui all'Allegato 2 riferito alla Dichiarazione di possesso dei requisiti – Partner.
Si precisa che in ogni caso l’Ente proponente dovrà specificare nell’Allegato 1 al presente Avviso il nome dell’eventuale Partner coinvolto in ogni specifico intervento.
La Dichiarazione possesso dei requisiti – Partner è specifica per ogni Partner coinvolto e come indicato al Paragrafo VII– REQUISITI DI AMMISSIONE del presente Avviso il possesso dei requisiti deve essere dichiarato da ogni Partner coinvolto.
12 aprile 2016
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Richiesta pervenuta in data 8 aprile 2016:
Nell'art VI tempi d'intervento - del bando quando si parla di accordo con gli istituti scolastici si intende una lettera di adesione o un accordo con dettagliate modalità di intervento?

Risposta alla richiesta pervenuta in data 8 aprile 2016:
Come indicato al Paragrafo VI – TEMPI DI REALIZZAZIONE del presente Avviso l’accordo con l’istituto scolastico coinvolto, è un accordo in cui il suddetto istituto si impegna a collaborare per la realizzazione dell’intervento, mettendo a disposizione spazi, mezzi e risorse.
11 aprile 2016
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Richiesta pervenuta in data 8 aprile 2016:
Se il dirigente scolastico dirige più istituti è necessario stipulare più accordi o ne basta uno che specifichi le scuole di competenza?

Risposta alla richiesta pervenuta in data 8 aprile 2016:
L’accordo è con il singolo Istituto scolastico secondario di secondo grado della Regione Lazio. E’ necessario presentare un accordo con l’Istituto scolastico secondario di secondo grado della Regione Lazio coinvolto in ogni singolo intervento presentato.
11 aprile 2016
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Richiesta pervenuta in data 7 aprile 2016:
Un ente proponente che abbia già depositato 5 proposte per il presente bando, può essere partner per altre proposte presentate da altri enti autonomamente iscritti all'albo Regionale del SCN del Lazio?

Risposta alla richiesta pervenuta in data 7 aprile 2016:
Un Ente Proponente che abbia già depositato proposte per il presente bando NON può partecipare alla procedura in qualità di Partner per altre proposte presentate da altri enti autonomamente iscritti all'albo Regionale del SCN del Lazio. Al riguardo si specifica che ASAP, in ossequio ai principi generali che informano le procedure di evidenza pubblica (non ultimo quello relativo alla segretezza delle offerte), procederà con l'esclusione dalla procedura selettiva di tutte quelle proposte di intervento che contempleranno partecipazioni incrociate di Enti proponenti e/o Partner.
8 aprile 2016
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Richiesta pervenuta in data 5 aprile 2016:
Buongiorno, nel bando si parla di Istituti scolastici; per istituto si intende l'Edificio scolastico o la Dirigenza? Questo poiché sul nostro territorio un singolo Dirigente gestisce più istituti.

Risposta alla richiesta pervenuta in data 5 aprile 2016: Per Istituto scolastico si intende il singolo istituto scolastico secondario di secondo grado. Al paragrafo IV – PROPOSTA TECNICA del presente Avviso sono indicati le diverse tipologie di Istituti scolastici fra cui individuare l’Istituto scolastico secondario di secondo grado della Regione Lazio da coinvolgere nel singolo Intervento.
7 aprile 2016
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Richiesta pervenuta in data 3 aprile 2016:
Ciascun intervento deve riguardare sia incontri di sensibilizzazione in istituto scolastico che giornate di volontariato con il coinvolgimento attivo degli studenti oppure ciascun intervento può riguardare una sola di queste due tipologie di azioni?

Risposta alla richiesta pervenuta in data 3 aprile 2016:
Come indicato al paragrafo IV – PROPOSTA TECNICA del presente Avviso ogni singolo intervento prevede sia l’organizzazione di uno o più incontri di testimonianza e di informazione sui temi della cittadinanza attiva, della solidarietà e della tutela dei diritti all'interno di un Istituto scolastico secondario di secondo grado della Regione Lazio, sia il coinvolgimento degli alunni in esperienze di volontariato sul territorio in cui vivono. Inoltre l’Ente proponente dovrà per ogni intervento produrre materiali informativi e divulgativi delle esperienze svolte, con particolare riferimento alla realizzazione di prodotti audiovisivi e di altri supporti di facile diffusione attraverso i social network (per un minimo di n.1 rassegna fotografica e n.1 video testimonianza).
Il proponete dovrà descrivere per ogni singolo intervento come intenderà attuare i punti 1, 2 e 3 descritti al paragrafo IV – PROPOSTA TECNICA del presente Avviso secondo la Scheda Intervento presente all’Allegato 1 al presente Avviso.
6 aprile 2016
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Richiesta pervenuta in data 3 aprile 2016:
Riguardo la tempistica di attuazione degli interventi: indicata la data entro la quale concludere gli stessi ma non quella di inizio, entro la quale sarebbero pubblicate le graduatorie ed avviati gli stessi. E' possibile indicare una data di avvio? Cosa avviene se viene presentata una proposta che dovrebbe iniziare in una data per la quale non sono ancora uscite le graduatorie? E' preferibile presentare proposte da avviare a partire da settembre 2016, piuttosto che maggio/giugno 2016?

Risposta alla richiesta pervenuta in data 3 aprile 2016:
Come indicato al paragrafo VI – TEMPI DI REALIZZAZIONE del presente Avviso l’intervento si considera avviato a seguito della comunicazione dell’Ente in cui viene indicata la data di avvio e i tempi di realizzazione previsti per lo svolgimento dell’intero intervento. L’avvio dell’intervento è vincolato alla stipula di un accordo con l’istituto scolastico coinvolto, in cui il suddetto istituto si impegna a collaborare per la realizzazione dell’intervento, mettendo a disposizione spazi, mezzi e risorse. Si precisa che, come indicato al suddetto Paragrafo VI del presente Avviso l’incarico deve essere svolto a partire dalla data di stipula del contratto e dovrà concludersi entro il 15 dicembre 2016. Si precisa inoltre che per quanto riguarda le proposte di intervento per l'AS 2015/2016, tenuto conto che l'avviso è stato pubblicato in data 17 marzo 2016, ASAP stima di concludere la procedura entro la metà del mese di maggio 2016, periodo nel quale i proponenti aggiudicatari potranno presumibilmente dare avvio all'esecuzione delle proposte per l'AS 2015/2016.
6 aprile 2016
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Richiesta pervenuta in data 3 aprile 2016:
La sede operativa di cui si deve disporre deve essere il luogo fisico nel quale viene svolta l'attività concreta nell'ambito dell'intervento o può essere anche slegata dalla realizzazione dello stesso pur insistendo nello stesso ambito territoriale (ad esempio la sede operativa dell'associazione anche se l'intervento viene svolto su strada per le piazze della città).

Risposta alla richiesta pervenuta in data 3 aprile 2016:
Come indicato nel presente Avviso al Paragrafo IV - Proposta Tecnica gli alunni che aderiranno all'iniziativa dovranno essere coinvolti, per ciascun intervento, in giornate di volontariato (a partire da un minimo di 5 giorni nel periodo di realizzazione dell’intervento e comunque da realizzarsi entro il 15 dicembre 2016). Queste giornate in cui saranno coinvolti gli alunni devono rientrare nell'ambito di progetti attivi, servizi e attività realizzate da associazioni di volontariato, enti no profit e enti locali del territorio regionale. Le caratteristiche di queste attività devono essere descritte, per ciascun intervento presentato, all'interno della Scheda intervento (presente all’Allegato 1 al presente avviso). Il luogo fisico nel quale viene svolta l'attività concreta delle giornate di volontariato sul campo nell'ambito dell'intervento dipenderà dalla natura delle stesse attività.
6 aprile 2016
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Richiesta pervenuta in data 3 aprile 2016:
La sede operativa può essere la medesima per più interventi svolti nello stesso ambito territoriale o si deve disporre di una sede per ciascun intervento anche se l'ambito territoriale è il medesimo?

Risposta alla richiesta pervenuta in data 3 aprile 2016:
Come indicato al paragrafo VII– REQUISITI DI AMMISSIONE del presente Avviso, disporre a qualunque titolo, di almeno una sede operativa, in regola con le normative vigenti, localizzata nell'ambito territoriale della provincia per la quale si presenta l’intervento è infatti un requisito di ammissione al presente Avviso. Tale requisito deve essere posseduto per ciascun intervento presentato o dall'Ente proponente o dal Partner qualora presente. Il possesso di tale requisito deve essere dichiarato nell'Allegato 2 - Dichiarazione di possesso dei requisiti secondo le modalità richieste. L’Ente proponente dovrà inoltre specificare per ciascun intervento presentato la sede operativa dichiarandone la titolarità se in capo all'Ente proponente o al Partner come da Allegato 2 al presente Avviso. La sede operativa può essere la stessa per interventi che si realizzano nel medesimo ambito territoriale, ma deve essere dichiarata per ciascun intervento e specificarne la titolarità.
6 aprile 2016
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Richiesta pervenuta in data 25 marzo 2016:
Partner per lo svolgimento di esperienze di volontariato. L’articolo IX “Criteri per l’affidamento” della lettera di invito prevede, al punto c., l’assegnazione di 5 punti per la presenza di un Partner che l’Ente coinvolgerà per consentire ai giovani lo svolgimento di esperienze di volontariato; si chiede se, in riferimento a tale criterio di valutazione, possano essere positivamente valutate come Partner le cooperative socie dello scrivente Consorzio, le quali sono, nella propria natura di Onlus, enti di volontariato, nonché sedi di attuazione di progetti di Servizio Civile Nazionale.

Risposta alla richiesta pervenuta in data 25 marzo 2016:
Come indicato al paragrafo II del presente avviso, II – DESTINATARI DELL’AVVIO, i partner possono essere soggetti pubblici e privati in possesso dei requisiti di ammissione indicati al paragrafo VII del presente Avviso. (Rif. Avviso"Tale Enti proponenti potranno partecipare anche in partenariato con altri soggetti pubblici e privati purché in possesso dei requisiti di ammissione indicati al paragrafo VII.") Si ricorda che il/i partner coinvolto/i nel/negli intervento/i deve/devono dichiarare il possesso dei requisiti di ammissione come da Allegato 2 al presente Avviso.
30 marzo 2016
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Richiesta pervenuta in data 25 marzo 2016:
Si chiede inoltre se il/i Partner debbano obbligatoriamente essere in possesso di casella di posta elettronica certificata (PEC) o se sia sufficiente la PEC dell’Ente proponente.

Risposta alla richiesta pervenuta in data 25 marzo 2016
Il possesso della PEC da parte del Partner non è un requisito di ammissione richiesto al Partner. Infatti il/i Partner coinvolto/i nel/negli intervento/i deve/devono possedere i requisiti indicati al paragrafo VII del presente Avviso e dichiarare il possesso dei requisiti di ammissione come da Allegato 2 al presente Avviso
30 marzo 2016


AVVISO DI PROCEDURA IN ECONOMIA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO denominato "Percorso di change management rivolto ai dirigenti, ai quadri e al personale dell’ARSIAL"

17/06/2016 Il "Percorso di change management rivolto ai dirigenti, ai quadri e al personale dell’ARSIAL" - CIG 65839249F4” è stato affidato a Engineering Ingegneria Informatica S.p.A. per un importo pari a €47.960,00 (IVA inclusa). 

Graduatoria finale 17 giugno 2016